Non escludiamo nulla. Chiediamo che si cambi la politica economica e sociale di questo paese. Necessaria una legge di stabilità completamente diversa”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, rispondendo a chi gli chiedeva se i sindacati fossero intenzionati a indire uno sciopero generale in autunno, a margine della manifestazione unitaria su nel pubblico impiego. “La mobilitazione c’è” e cosa fare “lo decideremo insieme a Cisl e Uil”, dice

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gabicce mare, sindaco Pd: “Giovani del Sud non vogliono più lavorare negli alberghi perché prendono il reddito”

prev
Articolo Successivo

Fq Millennium, la lotta per i braccianti di Aboubakar Soumahoro: “I sindacati stiano in mezzo agli sfruttati”

next