Nel monologo di apertura di Fratelli di Crozza, in prima serata sul Nove, Maurizio Crozza con la consueta ironia paragona un’opera del grande Monet con una rara foto di Matteo Salvini in ufficio: “Guarda che meraviglia questo è Claude Monet. È un quadro della serie de i Covoni ed è stato venduto questa settimana da Sotheby’s per 98 milioni di euro. È un dipinto preziosissimo, e allora anch’io vorrei mettere all’asta un’opera unica: un rarissimo ‘Salvini in ufficio’. Questo che vedete è un ‘odio su tela’ e appartiene alla serie ‘il Rompi-Covoni’. La base d’asta parte dalla modesta cifra di 49 milioni, praticamente un Salvini vale mezzo Monet. Credetemi questo è un pezzo che li vale tutti anche perché vedere Salvini alla sua scrivania è una perla inestimabile”.

Video Nove