Niente ciambelle? Il cliente furioso frantuma la porta a vetri del locale. Potrebbe venire naturale pensare a un episodio dei Simpson ma in realtà la protagonista di questa storia è una ragazza di 30 anni residente a Kingston, in Canada . La donna si è presentata al bar alle 4 di mattina e le “sue” ciambelle non erano ancora pronte: “apriti cielo!” Prima ha inveito rabbiosa contro il personale e poi, una volta uscita, ha frantumato la vetrina del negozio. Il fatto, riportato dalla Cbs, ha dei risvolti ancor più “simpsoniani” se si pensa che la stessa ragazza è tornata, qualche giorno dopo, nello stesso locale, stavolta alle 5,30. Ovviamente i dipendenti, appena l’hanno riconosciuta, hanno chiamato le forze dell’ordine e l’hanno fatta arrestare.

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Le manager di Pamela Prati “sono la paura”: le dichiarazioni choc dell’ex tronista di Uomini e Donne

next
Articolo Successivo

Il principe Harry e Meghan Markle rivelano il nome del royal baby: “Si chiama Archie”

next