Per una sera sembrano tornati i tempi, lontani più di trent’anni, in cui per le strade di Padova gruppi di destra e di sinistra se le suonavano di santa ragione. Proprio nella notte del 25 aprile, davanti a un bar, l’enoteca Strasse, in via Gritti, una decina di giovani hanno picchiato due loro coetanei, gridando: “Fascisti! Fascisti!”. Il gruppo ha anche fatto irruzione nel locale, provocando danni. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia.

A rendere pubblico l’episodio è il senatore leghista Andrea Ostellari, presidente della commissione Giustizia a Palazzo Madama, che ha dichiarato: “Durante le celebrazioni del 25 aprile abbiamo ascoltato tante belle parole. Oggi, purtroppo, parlano i fatti. Questa notte un gruppo di codardi ha aggredito e picchiato due ragazzi, uno dei quali è della Lega, al grido di ‘fascisti, fascisti’. Uno degli aggrediti è finito al pronto soccorso con una profonda ferita a un orecchio. A entrambi, che conosco personalmente, va la mia assoluta solidarietà. Confido che le forze dell’ordine riusciranno ad individuare i responsabili. Padova sarà libera, quando i violenti non avranno spazi e non potranno godere della simpatia di qualche politico locale” ha concluso il senatore della Lega. Il locale era pieno di gente e i fatti si sono svolti sotto gli occhi attoniti di diversi giovani. E’ per questo che in Questura ritengono di poter identificare gli autori del pestaggio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, professore precipita dalla finestra di un liceo: è in gravi condizioni

next
Articolo Successivo

Cannabis legale, a Roma 2 commercianti arrestati e un terzo indagato per spaccio. Confusione normativa sulle infiorescenze

next