Dopo l’annullamento delle celebrazioni ufficiali per il 25 aprile, centinaia di cittadini sono scesi in piazza a Lentate sul Seveso per celebrare ugualmente la Festa della Liberazione. “Non si può prendere un anno sabbatico dal 25 aprile” racconta il responsabile provinciale dell’Anpi Monza-Brianza, Loris Maconi. La prima cittadina Laura Ferrari non si dichiara pentita della sua decisione e, dopo aver deposto questa mattina presto una corona di fronte alla lapide, racconta: “Quello che ha dato fastidio è che la sinistra si sia appropriata di una festa che deve essere di tutti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Seveso, il sindaco esclude l’Anpi dalla celebrazione: “Tutti i morti uguali”. Ma i partigiani irrompono nella piazza

next
Articolo Successivo

25 aprile, Buffagni (M5s) al corteo: “Il governo è presente. Chi va a Corleone capisca che esecutivo è lontano dalla mafia”

next