Michele Sodano, del M5s, ha appena espresso la dichiarazione di voto del gruppo sul Def approvato in Consiglio dei ministri, quando Vittorio Sgarbi chiede la parola. In Aula, dai banchi dei 5 stelle, si levano subito proteste e buu. “Vogliamo una relazione da Einstein” si sente dire. Il deputato ex FI concentra il proprio intevento sulla difesa del paesaggio dal deturpamento e “dall’eolico selvaggio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Borghi show alla Camera, attacca Padoan e scatena la bagarre: “Lezione noiosissima”, poi getta i fogli in aria

prev
Articolo Successivo

Siri indagato, Toninelli ritira le deleghe. Salvini: “Piena fiducia”. Conte: “Contratto ha codice etico, chiederò chiarimenti”

next