Il principe Harry e Meghan Markle hanno dato ordine a Corte di tenere segreta la nascita del loro primogenito. Una decisione comunicata tramite una nota ufficiale di Kensington Palace, in cui si legge: “Il Duca e la Duchessa di Sussex sono molto grati per i messaggi di buon augurio ricevuto da tante persone in giro per il Regno Unito e per il mondo, ma hanno preso la decisione personale di mantenere privati i piani previsti per l’arrivo del bebé. “Il Duca e la Duchessa – continua il documento ufficiale – si riservano di condividere le notizie esaltanti che li aspettano con tutti dopo che avranno avuto l’opportunità di celebrarle privatamente coma una nuova famiglia”. Proprio quest’ultimo passaggio ha insinuato nei tabloid britannici un dubbio: e se il royal baby fosse già nato?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano Design Week 2019, guida alle feste e agli eventi del Fuorisalone

next
Articolo Successivo

“Il boa di Cicciolina non morì ucciso da un topo ma per l’uso improprio fatto dalla pornostar”: dopo 16 anni la verità sulla morte di Pito Pito

next