Mimmo Lucano: “Mi sto difendendo nel processo”

Contattato telefonicamente, il sindaco “sospeso” non ha inteso commentare più del dovuto. Sa quanto pesano le parole della Cassazione anche in vista dell’eventuale processo ed è proprio per questo che si è limitato a ringraziare i suoi legali: “Con l’aiuto dei miei avvocati Antonio Mazzone e Andrea Daqua, mi sto difendendo nel processo e non dal processo. Piano piano la luce si sta facendo strada. Confido nella giustizia, ma adesso sono trascorsi sei mesi dal giorno del mio arresto. Non vedo l’ora di tornare nella mia Riace. Spero di farlo presto”.