La storia del cane Charlie è una di quelle che regalano un sorriso. Secondo quanto riporta La Stampa, il golden retriver di 11 anni, cieco, ha infatti trovato un amico che è diventato il suo ‘cane guida’. Proprio così: due cani, uno dei quali guida l’altro esattamente come farebbe con un umano. Succede nel North Carolina dove Charlie vive con i suoi due padroni, Adam e Chelsea Stipe, che nel 2016 sono stati costretti a far rimuovere un occhio di Charlie e l’anno successivo anche l’altro, a causa di un glaucoma. Così Charlie è diventato cieco. I due hanno allora deciso di prendere un cucciolo di quattro mesi, Maverick. All’inizio i due animali non andavano d’accordo ma poi tutto è cambiato: “Da quando si sono incontrati, la vita di Charlie è cambiata, Maverick oggi vede al posto suo. Gli indica la strada e gli ostacoli come farebbe un cane guida nei confronti di un umano”, hanno raccontato. E il profilo Instagram di Charlie conta più di 90mila follower, in pochi giorni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Enjoying the sunshine ☀️ ? #dogsofinstagram #goldensofinstagram #doggos #charlieandmav #bestfriends

Un post condiviso da Charlie And Maverick (@charlieandmav) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tatuaggi, sono nove i colori ritirati dal mercato. Ministero della salute: sostanze chimiche a rischio cancro

prev
Articolo Successivo

Justin Bieber: “Lascio la musica per un po’, non sono in grado di darvi quello che meritate”

next