La Notte degli Oscar 2019 non avrà un presentatore. L’ha annunciato l’ABC, il canale tv che trasmetterà l’evento, dopo la rinuncia lo scorso dicembre del comico Kevin Hart per via di passati tweet omofobi. L’ultima edizione senza un presentatore ufficiale, quindi priva di una figura che dia un tono comico alla serata e possa intrattenere pubblico in sala e a casa tra una premiazione e l’altra con monologhi e gag, fu la numero 61, del 29 marzo 1989.

Edizione dalle mille polemiche, che si aprì con un lungo numero di musical con protagonista Biancaneve (e la Disney a fare causa per non aver pagato i regolari diritti d’immagine), e si chiuse con il trionfo di Rain Man (Regia, film, e Oscar all’attore protagonista Dustin Hoffman). Tra i veterani che hanno presentato la Notte degli Oscar ci sono Bob Hope con 18 serate tra il 1940 e il 1978; Billy Cristal con 9 e Whoopi Goldberg con 4. Senza dimenticare la presentatrice più social, Ellen DeGeneres nel 2014 con la foto social della platea di star più retwittata al mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il professore cambia scuola, viaggio centrifugo alla scoperta di cosa c’è lontano dall’ancient regime

next
Articolo Successivo

Festival di Berlino 2019, La paranza dei bambini (dal romanzo di Saviano) guida la squadra dei 5 italiani

next