Il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, nel corso della trasmissione Otto e Mezzo (La7), commenta il dietrofront del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in merito alla richiesta di autorizzazione a procedere nei suoi confronti sul caso Diciotti.
“Evidentemente Salvini o si è spaventato – osserva Travaglio – oppure ha deciso di farci sapere una volta di più chi comanda in Italia, e quindi di mettere sotto i suoi alleati.

Io credo che i 5 Stelle farebbero molto bene a mantenere la loro posizione. Questo però non significa prendere le distanze da Salvini, perché la decisione sulla nave Diciotti, in attesa che tutti i Paesi Europei si suddividessero l’accoglienza di quei 177 migranti, non è stata presa da Salvini da solo, ma l’ha presa tutto il governo. Esattamente come è stata presa da tutto l’esecutivo la decisione di far sbarcare i migranti dopo 5 giorni”.
Travaglio aggiunge: “I 5 Stelle potrebbero benissimo autodenunciarsi e proporre ai giudici di processare anche loro, se i magistrati ravviseranno loro responsabilità per un atto collegiale, ma dopo avere detto che devono essere i giudici a stabilire se quello relativo alla nave Diciotti è un delitto o una legittima scelta politica”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sea Watch, Bulgherini (docente Diritto Navigazione): “Doveva attraccare in Tunisia. Comandante non decide porto sicuro”

prev
Articolo Successivo

Diciotti, Salvini: “Io come Berlusconi su giudici? No, è diverso. Non sono ministro che gratta ma difendo il mio Paese”

next