Cento attivisti antispecisti di 269 Libération Animale hanno occupato nella notte il mattatoio di Torino. ”Venuti da tutta Europa, Belgio, Francia, Italia, Svizzera, dalle ore 2 di mattina ci siamo incatenati al mattatoio lungo il corridoio in cui gli animali vengono spinti prima di essere uccisi con l’obiettivo di impedire con i nostri corpi il massacro degli animali”, spiegano i manifestanti in una nota.

L’occupazione ha provocato l’intervento di vigili del fuoco e polizia. Al termine dello sgombero, sono stati 97 gli attivisti denunciati dalla Digos per l’irruzione: si tratta di 58 francesi, 21 italiani, 12 belgi, 5 svizzeri e un bulgaro. Le accuse, a vario titolo, sono di invasione di terreni ed edifici, violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cardito, bimbo ucciso di botte dal patrigno. Il racconto dei vicini: in passato liti in strada e violenze sulla madre

next
Articolo Successivo

Sisma 2016, Marche stanziano 10 milioni per 2 ciclovie. Terremotati: “Priorità sono altre”. Giunta: “Non sottraiamo nulla”

next