Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, ospite di “Accordi&Disaccordi”, la trasmissione tv condotta da Andrea Scanzi e Luca Sommi in onda su Nove il venerdì alle 22.45, si impegna nel riportare in Italia i terroristi rossi e neri, mettendoli sullo stesso piano. “Questa è la foto di Alessio Casimirri – spiega Scanzi – uno dei tanti terroristi latitanti all’estero: sono più di 40 anni che sta in Nigaragua, ha la cittadinanza di quel Paese, ha una foglie, un ristorante, è stato condannato a sette ergastoli: faceva parte del commando di via Fani, ha ucciso in prima persona un giudice. Quindi le domando: tutti questi latitanti di destra e di sinistra li vogliamo riportare in Italia?”, chiede il giornalista. “Quella è una delle situazioni più odiose, non ha fatto un giorno di galera, ha un comportamento che è offensivo verso la giustizia italiana e verso il dolore delle famiglie delle vittime – puntualizza il Guardasigilli – In questo caso, Casimirri si trova in un Paese che lo ospita e lo protegge, ci sono problemi internazionali, ma non ci sono differenze tra terroristi e terroristi, rosso o nero è uguale”, conclude il ministro.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Accordi&Disaccordi, Alfonso Bonafede su Nove: “Per dieci anni ho fatto il vocalist nelle discoteche siciliane, ma non mi chiamavo dj Foffo”

prev
Articolo Successivo

Accordi&Disaccordi, Alfonso Bonafede su Nove: “Non sarei andato alla cena con magistrati e politici Pd dove è andato Salvini”

next