Tagliare gli stipendi dei commissari europei. È quello che chiedono gli europarlamenti del Movimento 5 stelle. Una richiesta alla quale si associa Alessandro Di Battista, con un post su facebook: “Giorno dopo giorno stiamo individuando inaccettabili sprechi da parte delle Istituzioni europee, le stesse che, oltretutto, hanno sempre guardato gli italiani dall’alto verso il basso. É ora di finirla con queste oscenità!“, scrive l’ex parlamentare.

Ad attaccare gli stipendi di Jean-Claude Juncker e dei suoi commissari è una nota dei deputati eletti dal M5s a Bruxelles .”La commissione Ue – scrivono ha confermato l’entità degli stipendi record dei Commissari europei: 27.436 euro al mese per il Presidente, 24.852 per i Vice, 22.367 euro per tutti gli altri membri. Dall’alto di questi stipendi non si è credibili quando si parla di austerità”.

L’europarlamentare Ignazio Corrao attacca poi il portavoce della Commissione europea. Il motivo?  “Afferma che la retribuzione dei commissari viene decisa da Stati membri e Parlamento. Sbaglia. Il regolamento 2016/300 del Consiglio del 29 febbraio 2016, che definisce il trattamento economico dei titolari delle alte cariche dell’Ue, non è mai stato votato dal Parlamento europeo, ma dal Consiglio come specificato dal primo considerando del regolamento stesso”. Corrao si chiede poi  “perché lo stipendio dei semplici dipendenti delle Istituzioni europee viene deciso e votato dal Parlamento europeo, mentre quello delle alte cariche e cioè dei Commissari no?”, si chiedono gli europarlamentari.

A rilanciare la questione interviene anche Di Battista sui social network: “Quando i contribuenti italiani, tutti – siano essi sostenitori del M5S, della Lega, del Pe o degli altri partiti – contribuiscono, con le loro tasse, al funzionamento delle Istituzioni europee, oltre a pagare l’assurda sede del Parlamento di Strasburgo (una sede utilizzata 4 giorni al mese), pagano probabilmente gli stipendi ai politici più alti del mondo intero. Il Presidente della Commissione Junker, che un paio di giorni fa, dopo aver finalmente scoperto la gazzosa, ha dichiarato ‘l’Europa ha esagerato con l’austerity‘ ha preso 27.436 euro al mese per 5 anni. In totale circa 1 milione e 650.000 euro. ‘Chi l’ha vista’ Mogherini 24.852 al mese, totale 1 milione e 500.000 euro in 5 anni”, scrive su facebook.  “Moscovici – quello che ha fatto le pulci all’Italia sul reddito di cittadinanza – 22.367 euro al mese, oltre 1,3 milioni di euro in 5 anni – continua – In totale gli stipendi della sola Commissione Europea (il governo dell’Unione per intenderci) sono costati ai cittadini europei oltre 38 milioni di euro. Il Movimento 5 Stelle intende, oltre a chiudere la sede di Strasburgo per risparmiare 200 milioni di euro all’anno, intervenire drasticamente sugli stipendi dei commissari Ue”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Beni comuni, perché dobbiamo sostenere il ddl Rodotà

prev
Articolo Successivo

Air Force Renzi, Etihad farà ricorso contro lo scioglimento del leasing voluto da Alitalia: “È illegittimo”

next