“Falco sa che quando avrà 14 andrà in collegio in Svizzera a fare il liceo. Poi dopo il diploma verrà a lavorare con me”: parole di Flavio Briatore che sul futuro del figlio non ha dubbi, niente università. Il manager ha raccontato al settimanale Oggi i progetti per Nathan Falco che adesso ha 8 anni: “Se volesse fare l’università? Non ne vedo la ragione: sarò io a formarlo“. Secondo l’imprenditore, quello che uno farà nella vita non sarebbe questione di percorso di studi ma di vocazione o attitudine.

A me non serve un laureato, mi serve uno che porti avanti quello che ho costruito: se mi serve un commercialista o un avvocato lo chiamo e gli pago la parcella”, ha aggiunto Briatore – Falco sa che avrà una responsabilità anche lui. Io lo sto crescendo mostrandogli l’importanza di un buon team. Se lavori bene, vieni pagato molto bene, se non lo fai sei fuori. È meritocrazia e nulla di più“.