Una scossa di terremoto con epicentro a Collelongo, vicino all’Aquila, è stata registrata dall’Ingv poco dopo le 19.30 dell’1 gennaio. E’ stata avvertita anche a Roma, Latina e Frosinone. Il sisma è avvenuto a 17 chilometri di profondità nella zona della piana del Fucino, vicino alla località di villeggiatura di Villavallelonga. Alla prima scossa ne sono seguite altre due: alle 19.53 una di magnitudo molto inferiore, pari a 0.9, e alle 20.14 una di magnitudo 1.4.

Al momento ai Vigili del Fuoco e alla Protezione civile non sono stati segnalati danni a cose o persone e non sono arrivate richieste di soccorso. Ad Avezzano le persone sono scese in strada. Il sindaco di Collelongo, Rossana Salucci, ha raccontato che “c’è molta paura e, non potendo escludere nuove scosse, abbiamo aperto il Centro operativo comunale e messo a disposizione delle persone che vogliano dormire fuori casa il plesso scolastico e il bocciodromo che sono in sicurezza”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, Bloomberg: “L’analisi costi-benefici boccerà il progetto perché insostenibile”. Toninelli: “Non è ancora completata”

prev
Articolo Successivo

Sondrio, 21enne muore intossicato: “Stufa difettosa”. Ricoverata la fidanzata

next