Tom Cruise? Mi portava dei regalini, dei bigliettini sul set, era galante, gentile, ma non mi corteggiava, non ci stava provando”. A raccontarlo ai microfoni dei Lunatici su Rai Radio2 è Valeria Golino, ricordando quando, ormai trent’anni fa, è stata sul set di Rain Man proprio con Cruise. “Era sposato, sembrava innamorato di sua moglie anche se poi dopo meno di un anno hanno divorziato – dice la Golino -. Con me era gentile, dolce, affettuoso, per niente marpione. Poi era un ragazzo di 26 anni, bello come il sole, anche se fosse stato un marpione forse non ci sarebbe stato nulla tra di noi ma non sarebbe stato un fastidio, non l’avrei denunciato…”.

“Un po’ quel film mi ha insegnato che questo lavoro non è solo istinto e inconsapevolezza. Ho iniziato da lì in poi ad essere più seria nelle mie scelte”, ha continuato l’attrice e regista, che del #MeToo dice: “Questo movimento a qualcosa sta servendo, forse nel campo del lavoro. Era inevitabile che succedesse, i cambiamenti nella società avvengono anche facendo degli sbagli, anche a scapito di tante persone. Ci sono state anche delle esagerazioni, nel costume quotidiano si è stati un po’ troppo giustizialisti”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cacciatore uccide centinaia di cervi: il giudice lo condanna a vedere “Bambi” a ripetizione

prev
Articolo Successivo

Fabrizio Corona, il suo magazine “The King”: Salvini e Isoardi lasciati “per finta”, la rubrica del figlio Carlos, le influencer semi-nude e tanta pubblicità

next