Paolo Rossi, il più imprevedibile e incisivo degli attori comici italiani, dirige un’eterogenea compagnia di attori e musicisti in Il re anarchico e i fuorilegge di Versailles, quinta e ultima tappa del suo lungo viaggio attorno al pianeta Moliere. Lo spettacolo, prodotto da TieffeTeatro Milano, racconta la straordinaria visione teatrale di un autore-attore, maestro dell’improvvisazione, sempre in bilico tra il dentro e il fuori scena, tra il personaggio, l’attore e la persona. Il re anarchico e i fuorilegge di Versailles è infatti il racconto di un sogno, attraverso cui la compagnia arriva finalmente a destinazione; è un varietà onirico fatto di diversi numeri e di diversi livelli di espressioni artistiche, che spaziano dalla prosa al cabaret, alla musica.

Qui Paolo Rossi è presente non solo nella veste di autore, ma anche di regista e interprete. Così, ancora una volta si incrociano con le visioni del tempo presente, la storia del conflitto tra il potere e i fuorilegge, intesi come coloro che vivono ai margini della strada e non hanno voce, in bilico tra la scena e la vita, tra il teatro e il potere. Uno spettacolo di teatro, sogno, speranza, parola, musica e risate. In scena, ad affiancare Rossi, troveremo Renato Avallone, Marianna Folli, Marco Ripoldi, Chiara Tomei, Francesca Astrei, Caterina Gabanella e i musicisti Emanuele Dell’Aquila e Alex Orciari.

Lo spettacolo andrà in scena dall’11 al 31 dicembre al Teatro Menotti di Milano e la notte di Capodanno, ci sarà una replica speciale e originale alle ore 22.00, un “delirio organizzato” con la possibilità di ospiti in scena e pura improvvisazione e, per finire, un brindisi con gli attori. Gli orari: martedì, giovedì e venerdì ore 20.30; mercoledì e sabato ore 19.30 (eccetto le prime ore 20.30); e domenica ore 16.30.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Successivo

Facce di bronzo alla Scala, a chi interessa davvero la cultura in Italia?

next