Stavano lavorando su una piattaforma su rotaia, quando un treno merci che transitava tra le stazioni di Campo Marte e Statuto a Firenze li ha urtati facendoli cadere sul massicciato. I tre operai, dipendenti di una ditta esterna che stavano effettuando lavori di manutenzione per le Ferrovie, sono rimasti feriti. Trasportati all’ospedale di Careggi dalle ambulanze del 118, pare siano in gravi condizioni. L’incidente è accaduto poco dopo mezzanotte. La linea ferroviaria, di ‘cintura’ tra le stazioni di Firenze, è stata interrotta per tutta la notte e intorno alle 6 è stato riaperto un binario.

Oltre al 118 sono intervenute due squadre di vigili del fuoco che hanno lavorato per garantire il recupero dei feriti, ‘in sicurezza’ da parte dei sanitari all’interno della galleria. Sul posto anche la polizia scientifica, la Polfer e personale dei Rfi oltre ai tecnici del servizio di prevenzione sui luoghi di lavoro dell’Asl. La circolazione dei treni è ripresa, su un solo binario, intorno alle 6 ma, come spiega Trenitalia, alcuni convogli a lunga percorrenza e regionali, che viaggiano sulla linea Firenze Rifredi-Statuto-Campo Marte, vengono ora deviati sulla stazione di Santa Maria Novella. Fino alla ripresa della normale circolazione, spiega ancora Trenitalia, alcuni convogli potranno registrare ritardi e cancellazioni.

(immagine di repertorio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rimini, anziani picchiati e bastonati con un mestolo: il video dei maltrattamenti in casa di riposo. 4 arresti

next
Articolo Successivo

Aquarius, Msf e Sos Méditerranée annunciano la fine delle attività: “Nessun Paese ci ha dato una bandiera”

next