L’amore per la nazionale dei Bluesfresca vincitrice del secondo Mondiale della sua storia in Russia – ha portato una coppia francese residente nel comune di Brive-la-Gaillarde, nel centro della Francia, a decidere di chiamare il primo figlio, nato nel mese di novembre, “Griezmann Mbappé”, usando i cognomi dei due giocatori più rappresentativi della squadra di Deschamps. Un vicenda che, dopo la segnalazione del Comune, ha chiamato in causa il Tribunale degli affari familiari che ora dovrà decidere se il bambino potrà chiamarsi o meno come i due attaccanti di Paris Saint Germain e Atletico Madrid.

Secondo quanto riporta il quotidiano locale La Montagne, l’ufficiale di Stato Civile ha deciso di rivolgersi alla Procura della Repubblica perché la scelta della coppia potrebbe essere “contraria all’interesse del minore”. Secondo il codice civile francese infatti, i genitori hanno la libertà di scegliere il nome del loro bambino, attenendosi però ai limiti imposti dall’articolo 57, ovvero al divieto di dare nomi che possano danneggiare l’interesse del bambino, risultare troppo complessi o riferirsi ad una personalità screditata dalla storia.

Un fenomeno non nuovo in Francia. Dopo il primo trionfo Mondiale vinto nel 1998, sono stati molti i bambini chiamati con gli stessi nomi dei protagonisti di venti anni fa. Da Lilian a Bixente fino a Zinedine, in onore rispettivamente di Thuram, Lizarazu e Zidane.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Silvia Romano rapita, fonti all’Ansa: “Costretta a indossare il niqab. I rapitori le hanno tagliato le treccine”

prev
Articolo Successivo

Russiagate, ex legale di Trump a processo “Ho mentito sulla Trump Tower a Mosca”

next