“Quelli del Pd ritengono che siccome stiamo parlando del padre di un esponente M5S, io starei bloccando le procedure. Semplicemente voglio chiarire che non è vero, non lo farei mai. Né Di Battista me lo chiederebbe mai. Voglio tranquillizzare gli esponenti del Pd che si sono lanciati con l’ennesima fake news: non essendoci più loro al governo, ora non ci sono più privilegi“. Così in un video postato su Facebook il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, risponde alle ricostruzioni di alcuni quotidiani, commentate da esponenti del Partito democratico, secondo cui il Guardasigilli starebbe bloccando la procedura di autorizzazione a procedere rispetto al padre di Alessandro Di Battista per le frasi dette tempo addietro nei confronti del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Il reato di vilipendio, infatti, prevede che ci sia un’autorizzazione a procedere da parte del ministro della Giustizia. Alla fine del video, Bonafede ha mostrato il biglietto aereo di un volo di linea: “Avrei diritto al volo di Stato, ma preferisco questo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caro Mattia Mor, ha mai visto che fine hanno fatto gli impianti olimpici a Torino?

prev
Articolo Successivo

Fondi periferie, Anci abbandona il tavolo con il governo: “Presi in giro. Non c’è provvedimento per il ripristino dei soldi”

next