È stato Peter Pan per Spielberg, il buffo alieno Mork di una serie di culto, il dottor Hunter “Patch” Adams, l’androide Andrew Martin de “L’uomo bicentenario”. Ha dato la sua voce al Genio della Lampada di uno dei più amati dei classici Disney, Aladdin, e il suo volto al professor Keating nell’intramontabile “L’attimo fuggente” e a moltissimi altri personaggi ormai parte dell’immaginario collettivo di intere generazioni. Robin Williams era un genio della commedia e non solo, capace di far ridere e riflettere tutti, dai più grandi ai più piccoli. A quattro anni dalla sua scomparsa, arriva su Sky Cinema, in esclusiva, Nella mente di Robin Williams, il documentario HBO che grazie alle testimonianze di famigliari, amici e colleghi a lui più vicini, fa un ritratto dell’attore e dell’uomo e celebra la sua memorabile carriera. Il film andrà in onda sabato 11 agosto, alle 21.15, su Sky Cinema Stars (canale 303 di Sky), che fino al 31 agosto è dedicato alle più grandi stelle di Hollywood. Disponibile anche su Sky On Demand.

Diretto da Marina Zenovich e presentato in anteprima durante lo scorso Sundance Film Festival, dove ha ricevuto grandi consensi , nella mente di Robin Williams è un ritratto ora divertente, ora intimo e commovente di uno dei più grandi attori di sempre. Dai primi anni a San Francisco, agli studi alla Juilliard School di New York, fino al successo con Mork & Mindy che lo lancia nel cinema americano e gli apre la strada per la vittoria dell’Oscar come miglior attore non protagonista, nel 1998, per la sua interpretazione in Will Hunting –  Genio ribelle, fino alle sue lotte contro la depressione, l’alcol e la droga e agli ultimi anni con l’operazione al cuore nel 2009 e poi la tragica fine nel 2014

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oscar 2019, arriva la nuova categoria “Miglior film popolare”: ecco tutte le novità dall’Academy

next
Articolo Successivo

Idris Elba, arriva il primo James Bond di colore. Addio a Daniel Craig nei panni di 007

next