Cara Ilary, ma chi te lo ha fatto fare?“, questa frase l’avrà pronunciata la signora Totti o se la sarà sentita dire più volte nelle ultime settimane. Perché, senza troppi giri di parole, doveva essere l’estate della consacrazione televisiva della Blasi alle prese con un doppio e prestigioso impegno: Balalaika e Wind Summer Festival. Il volto degli storici Mondiali sulle reti del Biscione e la conduzione in piazza di un evento musicale coprodotto dalla Fascino di Maria De Filippi. Così, dopo la solita girandola di nomi, i veritici hanno puntato proprio su di lei.

Da più di dieci anni conduce con il pilota automatico Le Iene e dal 2016 è il volto fresco e convincente del Grande Fratello Vip. L’operazione “salto di qualità” non sembra però riuscita perché Balalaika si è presentata al pubblico senza una linea chiara, con poco sport e con un cast troppo trafficato. “Mi sento un pesce fuor d’acqua”, aveva ammesso a Tv Sorrisi e Canzoni la presentatrice. E per non farsi mancare nulla, dopo quattro giorni di stop, si era assentata per andare a Mykonos con la sua famiglia, concedendo poi il bis (in compagnia con Belen Rodriguez) per l’ultima puntata aggiunta solo in seguito.

Polemiche a parte, in onda si è mostrata poco competente, nonostante la parentela con l’ex numero dieci della Roma, e bloccata in ruolo scritto forse non nel migliore dei modi. Qualche maligno sui social ha commentato: “Della Blasi a Balaika ricorderemo solo i suoi vestiti. Dopo che avranno arrestato lo stylist“. Non è andata meglio al Wind Summer Festival, battuto più volte in replica da Don Matteo,  visto in media nelle quattro puntate da sol  2.233.000 telespettatori con il 13,7% di share (nel 2017 erano 2.759.000 e il 16,10%).

Numeri alla mano lo show musicale rispetto allo scorso anno, quando era condotto da Alessia Marcuzzi, è calato di mezzo milione di telespettatori e quasi il 2,5% di share. Ascolti deludenti che non possono essere imputati ovviamente solo alla conduzione, condivisa in questo caso con Rudy Zerbi e Daniele Battaglia. Il meccanismo di eventi simili, in questo senso anche i Wind Music Awards hanno perso circa il 5% e un milione di telespettatori, non sembra funzionare. Si riduce tutto a una sfilata di artisti, spesso anche della medesima scuderia, lontani anni luce dallo spirito dell’amatissimo Festivalbar.

Guardando al futuro la Blasi ha poco da temere. Dopo i due “flop” estivi in autunno tornerà con il consueto doppio impegno: Le Iene e il Grande Fratello Vip. La prossima estate riposo e vacanza a Mykonos?