“Quello che ho sentito fin qui del progetto di Nicola Zingaretti non mi convince, mi sembra un ritorno al passato, l’idea che rifacendo l’Unione si vincono le elezioni. Non ero entusiasta allora, figuriamoci a un decennio di distanza, non ha nulla di nuovo”. Lo ha detto il presidente del Pd Matteo Orfini interpellato dai giornalisti dopo l’assemblea del partito a Roma. “Ci sarà un candidato alla segreteria che rappresenta una parte larga dell’esperienza renziana – ha detto rispondendo a una domanda -. Delrio? Ne parleremo quando sarà avviata la parte finale della fase congressuale”. Orfini ha risposto di non avere intenzione di candidarsi e di sperare di trovare “un candidato nelle cui idee possa riconoscermi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assemblea Pd, Orlando: “Fronte repubblicano di Calenda va bene ai Parioli. Sconfitta? non è colpa di minoranze”

next
Articolo Successivo

Assemblea Pd, Giachetti: “Rinvio del congresso è un errore fatale, siamo classe dirigente senza coraggio”

next