Attacchi al contratto di governo M5s-Lega, definito “iniquo e pericoloso”, oltre alla conferma di un voto contrario al nascente esecutivo Conte. Il Pd ha attaccato il fronte gialloverde dopo le consultazioni con il premier incaricato: “Abbiamo confermato i nostri giudizi negativi rispetto a quello che è accaduto finora e alle scelte e ai contenuti del contratto firmato e promosso da M5S e Lega. Pensiamo non ci sia alcun cambiamento“, ha spiegato il segretario reggente, Maurizio Martina. E ancora: “Se si parte da quelle scelte non si può che trovare il Pd su un fronte alternativo”.
Martina ha poi concluso: “Faremo un’opposizione seria, siamo pronti domani a organizzare un confronto serrato a questo contratto che giudichiamo pericoloso. Non si governa il Paese con le dirette Facebook”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo M5S-Lega, Salvini insiste su Savona: “È il meglio, ma nessun diktat al Colle. Conte? Lo consigliamo” 

next
Articolo Successivo

Sondaggi, 6 italiani su 10 dicono sì al governo Conte. M5s fermo al 32,5%, la Lega vola al 24. Il Pd in calo, è al 17

next