Attacchi al contratto di governo M5s-Lega, definito “iniquo e pericoloso”, oltre alla conferma di un voto contrario al nascente esecutivo Conte. Il Pd ha attaccato il fronte gialloverde dopo le consultazioni con il premier incaricato: “Abbiamo confermato i nostri giudizi negativi rispetto a quello che è accaduto finora e alle scelte e ai contenuti del contratto firmato e promosso da M5S e Lega. Pensiamo non ci sia alcun cambiamento“, ha spiegato il segretario reggente, Maurizio Martina. E ancora: “Se si parte da quelle scelte non si può che trovare il Pd su un fronte alternativo”.
Martina ha poi concluso: “Faremo un’opposizione seria, siamo pronti domani a organizzare un confronto serrato a questo contratto che giudichiamo pericoloso. Non si governa il Paese con le dirette Facebook”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo M5S-Lega, Salvini insiste su Savona: “È il meglio, ma nessun diktat al Colle. Conte? Lo consigliamo” 

next
Articolo Successivo

Sondaggi, 6 italiani su 10 dicono sì al governo Conte. M5s fermo al 32,5%, la Lega vola al 24. Il Pd in calo, è al 17

next