“La riforma dell’ordinamento penale è stata ferma un anno perché c’era la campagna per il referendum costituzionale”.  Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando intervenendo all’Assemblea nazionale del Pd. “La fiducia è stata posta dopo uno scontro durissimo nel Pd. Dentro al governo sono solo io a sottolineare l’esigenza dell’approvazione della riforma dell’ ordinamento penitenziario. Ora l’ho detto”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, Giachetti: “Basta con la finta unità, non dobbiamo avere problemi a contarci. Fissiamo la data delle primarie”

next
Articolo Successivo

Pd, la delegata sbotta sul palco: “Parlate di ‘periferia’, ma chi vi ha mai visto? Me ne vado, al congresso non mi chiamate”

next