Dopo dieci anni passati alla guida di Vodafone, il numero uno Vittorio Colao lascerà l’incarico dal prossimo primo ottobre. Al suo posto sale il direttore finanziario Nick Read. Il gruppo spiega di aver definito il piano di successione per il ruolo di group chief executive e che all’assemblea degli azionisti del prossimo 27 luglio l’attuale vice direttore finanziario Margherita Della Valle succederà a Read.

La notizia dell’uscita di Colao arriva una settimana dopo che il manager di 56 anni ha messo a segno l’acquisizione delle attività via cavo in Germania di Liberty Global plc per 22 miliardi di dollari, in una mossa destinata a ridisegnare il profilo del gigante delle tlc.  “Ora è il momento giusto per iniziare la transizione”, ha dichiarato Colao in una conferenza telefonica con i cronisti, riferisce Bloomberg. “Quello che Vodafone sta iniziando a scrivere è un capitolo completamente nuovo, dopo l’India, dopo Liberty, con la grande strada della convergenza. Sarà il momento giusto per iniziare con un nuovo team di manager dedicati”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Manifatturiero, facciamo uno sforzo: immaginiamo di avere un ministro-manager

prev
Articolo Successivo

Conti pubblici, Ue: “Il prossimo governo rispetti le regole, lo vuole anche Mattarella”. Il debito sale a 2.302 miliardi

next