Scoperto un nuovo pianeta extrasolare di grandi dimensioni. A darne notizia è l’Università di Siena che con il suo osservatorio astrononomico ha partecipato allo studio che sarà pubblicato sulla rivista scientifica Publications of the Astronomical Society of Pacific. Il nuovo pianeta è stato denominato KPS-1b dal nome della collaborazione internazionale che ha visti coinvolti osservatori e astronomi in Belgio, Usa, Russia, Regno Unito, Francia, Olanda, Portogallo, Turchia, Lituania, Canada e appunto l’Italia. È poco più grande di Giove (1,03 raggi gioviani), poco più massiccio (1,09 masse gioviane), e, si spiega dal’Ateneo, orbita vicinissimo a una nana arancione, una stella poco più piccola del nostro Sole (0,91 raggi solari).

Le osservazioni effettuate a Siena, col telescopio dell’Ateneo senese, diretto da Alessandro Marchini, che è l’unico italiano e il più giovane della collaborazione, risalgono al 2015-2016 e “hanno contribuito a determinare – si spiega in una nota – i parametri ricavabili dall’analisi della luminosità della stella durante il transito del suo pianeta. Attraverso la fotometria è stato infatti possibile misurare la dimensione del pianeta, il suo periodo orbitale, di 1,7 giorni, e la distanza del pianeta dalla stella madre, pari a 0,03 Unità Astronomiche (circa 4 milioni di km). Si tratta quindi di un pianeta gigantesco e incandescente il cui anno ha una durata di appena 41 ore“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Time, due italiani tra i 100 più influenti al mondo: l’astrofisica Marica Branchesi e il chirurgo Giuliano Testa

prev
Articolo Successivo

Sla, l’ipotesi di un’associazione tra gli sforzi fisici e la malattia in soggetti geneticamente predisposti

next