“Ascolto Di Maio che ripete o io o nessuno, subito dopo aggiunge che è pronto a un accordo o con la Lega o con il Pd e a questo punto dire questa e quella pari sono non è la premessa migliore per una riflessione comune che non vedo all’orizzonte”. Gianni Cuperlo in un incontro avvenuto stamattina a Milano ha detto la sua sul possibile accordo con il M5S. Cuperlo si è poi soffermato sulla sentenza della trattativa Stato-Mafia. “Lo Stato per un verso ne esce segnato per la condanna che investe esponenti di rilievo degli apparati. Per l’altro verso con la forza della democrazia: lo stato ha processato sé stesso e ha cercato di ricostruire un percorso di verità e questo è un fatto enorme che nessuno può sottovalutare e la politica non può fingere che non sia accaduto nulla”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi, Donato Toma: “Fuori dal Molise chi non è per bene” e lui: “Me ne vado?”. Poi il vaffa al M5s

next
Articolo Successivo

“Il Pd riparta dalle donne”, l’ex senatrice Puglisi lancia #Towandadem: “Prossimo segretario? Mogherini, Pinotti o Serracchiani”

next