“Ascolto Di Maio che ripete o io o nessuno, subito dopo aggiunge che è pronto a un accordo o con la Lega o con il Pd e a questo punto dire questa e quella pari sono non è la premessa migliore per una riflessione comune che non vedo all’orizzonte”. Gianni Cuperlo in un incontro avvenuto stamattina a Milano ha detto la sua sul possibile accordo con il M5S. Cuperlo si è poi soffermato sulla sentenza della trattativa Stato-Mafia. “Lo Stato per un verso ne esce segnato per la condanna che investe esponenti di rilievo degli apparati. Per l’altro verso con la forza della democrazia: lo stato ha processato sé stesso e ha cercato di ricostruire un percorso di verità e questo è un fatto enorme che nessuno può sottovalutare e la politica non può fingere che non sia accaduto nulla”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi, Donato Toma: “Fuori dal Molise chi non è per bene” e lui: “Me ne vado?”. Poi il vaffa al M5s

next
Articolo Successivo

“Il Pd riparta dalle donne”, l’ex senatrice Puglisi lancia #Towandadem: “Prossimo segretario? Mogherini, Pinotti o Serracchiani”

next