Attacco in Siria? Salvini si è espresso totalmente a favore di Putin. Le sue dichiarazioni sono irresponsabili perché sono state fatte da un palco in campagna elettorale per le regionali. Non si può affrontare così una crisi internazionale”. Sono le parole del leader del M5s, Luigi Di Maio, ospite di Otto e Mezzo (La7). “Il faro per me resta l’art.11 della Costituzione” – spiega – “secondo cui l’Italia ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. Il nostro stile dev’essere diplomazia a oltranza e bene ha fatto il presidente Gentiloni a non partecipare all’attacco in Siria. Se qualcuno pensa di utilizzare l’attacco in Siria per sganciare l’Italia dai nostri alleati storici, cioè l’Occidente e i Paesi della Nato, allora mi troverà sempre contrario. Il M5s non ha mai detto di volersi allontanare dai nostri alleati storici”. Di Maio si esprime anche sulla vicenda del sottomarino Usa che avrebbe attraccato nel porto di Napoli nei giorni dell’attacco alleato contro la Siria: “Spero che Gentiloni domani alle Camere chiarisca. Non e’ chiaro se quel sottomarino abbia partecipato all’attacco in Siria”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, Di Maio: “Salvini? Non aspetto suoi comodi. Tra qualche giorno chiudo il forno della Lega”

prev
Articolo Successivo

M5s, Pizzarotti: “Di Maio e Di Battista? Rappresentano strategia comunicativa voluta. Il movimento non esiste più”

next