A Milano, dietro ai portoni dei palazzi storici si celano cortili dal fascino senza tempo e giardini inaspettati. Alcune di queste meraviglie solitamente nascoste si svelano per pochi giorni al pubblico in occasione del Fuorisalone 2018. Location fantastiche addobbate a festa da designer e aziende che ne valorizzano al massimo gli spazi e le peculiarità. Così la Design Week diventa un’occasione per andare alla scoperta di luoghi spesso invisibili pur essendo davanti agli occhi di tutti, con i turisti che se ne meravigliano e i milanesi che si innamorano ancora una volta della loro città.

Ecco allora 10 location da non perdere e gli eventi che li animano

PALAZZO CLERICI. È una dimora del Settecento, nascosta tra i vicoli a due passi dal Duomo, all’epoca era conosciuta come la più sfarzosa di tutta Milano: pensate che al suo interno ospita la celebre Galleria degli Arazzi con gli affreschi di Giovanni Battista Tiepolo. Oggi sede dell’Istituto di Studi di Politica Internazionale, per il Fuorisalone diventa la casa del designer danese Hay, con un’esposizione di 1500mq sul design per la vita di tutti i giorni e l’ambiente lavorativo con una serie di installazioni che celebrano il passato ma che guardano anche al futuro. Saranno presentate le novità d’arredo, illuminazione, tessili, accessori e un’area pop-up shop.

VILLA MOZART. Questo palazzo è uno scenografico esempio di architettura degli anni Trenta nel cuore della città: è stato l’atelier creativo del designer e artista di alta gioielleria Giampiero Bodino e ancora oggi è la sede dello storico marchio. Durante il Fuorisalone ospita nella suite dei saloni al piano terra la mostra Doppia Firma, con 13 opere di designer e maestri d’arte, tra cui anche una serie di serigrafie proprio di Bodino inspirate all’Elogio della Mano di Henri Focillon. Un gioiello architettonico eccezionalmente aperto al pubblico, che lascerà a bocca aperta i visitatori.