Ero rimasto al mondo animale: adotta un cane. Un modo per restituire felicità all’amico più fedele dell’uomo. Poi nel tempo il corso delle adozioni si è andato espandendo e abbiamo conosciuto la bella campagna del Fai per i monumenti: “Adottane uno anche tu”. Le adozioni si sono fatte a distanza: abbiamo potuto adottare i figli denutriti del terzo e quarto mondo che in qualche modo sono divenuti nostri figli. Oggi Silvio Berlusconi chiede ai suoi deputati e senatori di corrompere con la bontà l’animo dei colleghi eletti dei 5 stelle. “Fateveli amici, convinceteli e conduceteli uno a uno dalla nostra parte”. Evitando di ricordare che l’ultimo amico che l’ex cavaliere si è fatto in Senato gli costò qualche bigliettone e anche un processo, è chiaro che il suggerimento è ora di sperimentare forme di amicizia senza sovrapprezzo. Per esempio si può chiedere al senatore grillino, uno qualunque, appena eletto e ancora all’ingresso di palazzo Madama: “Ti andrebbe un caffè e un cornetto?”. Sarebbe un bel dire e anche una manifestazione di bontà che giorno dopo giorno, cornetto dopo cornetto, costruirebbe un sodalizio senza pari. Per gli eletti sotto peso si potrebbe tentare con l’invito irrifiutabile: “Conosco un posto dove fanno una pizza meravigliosa. Ti andrebbe di assaggiarla?”. L’amicizia si costruisce a tavola e via via si allarga. Dopo il cornetto e la pizza si potrebbe avanzare ancora un po’: “A casa ho Netflix. Io e te soli, in compagnia di un bel film”. E poi, se viene il resto, ci sarebbero due opzioni: il governo o l’isola dei famosi. Ambedue prodotti Mediaset.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

La miseria ci disturba, multiamola per 200 euro – L’istantanea di Caporale

next
Articolo Successivo

La lezione di quella mamma che non perdona il proprio figlio

next