La 37enne attrice romana, protagonista del film Nome di donna, torna sul caso Fausto Brizzi. Sollecitata dal giornalista Davide Turrini spiega che la sua “non è stata una difesa” del regista di Ex e Notte prima degli esami, ma ciò che l’ha preoccupata è stato soprattutto “il processo mediatico” e la ricerca di un “capro espiatorio” sul caso molestie. La Capotondi, assieme alla coprotagonista di Nome di donna, Michela Cescon, conferma di non aver mai ricevuto personalmente molestie sui set in cui ha lavorato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Chiara Ferragni: “Il piccolo Leo sta crescendo, siamo felici”

prev
Articolo Successivo

Gwyneth Paltrow e gli auguri a Chris Martin: “Grazie per avermi dato due figli”

next