Burian, il forte vento siberiano che in queste ore soffia sull’Italia, ha abbattuto un pilone di 30 metri nel parcheggio del porto di VeneziaA poco più di 24 dal cartellone stradale abbattutosi domenica sul Ponte della Libertà, un lampione è caduto all’interno del parcheggio del Porto Nuovo, a Fusina, nei pressi della banchina cui attraccano anche i traghetti per la Grecia. La struttura ha danneggiato quattro auto, tutte vuote, una delle quali colpita in pieno.

Che qualcosa non funzionasse l’avevano capito i dirigenti delle società del Porto. “Al mattino – spiega Simone Pastore, direttore generale di Venice Ro-Port Mos – ci siamo accorti dello sbandamento del palo per l’illuminazione del parcheggio retrostante”.

“Abbiamo precluso dalle lavorazioni l’area adiacente ed eseguito subito un sopralluogo con l’impresa per la messa fuori servizio della struttura (staccando la corrente elettrica) e la successiva messa a terra e smontaggio del palo – continua il dg della società che gestisce il porto – Purtroppo le condizioni meteo hanno fatto precipitare la struttura metallica prima che fosse possibile intervenire allo smontaggio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Macerata, mattonate contro la vetrina d’ingresso dell’associazione che si occupa dell’accoglienza migranti

next