L’isola dei famosi numero 13 sembra naufragata. La quinta puntata si può riassumere con una parola: noia. Le dinamiche fra i concorrenti sono nulle, tant’è che la trasmissione si fa da Milano tra talk sulla “droga in trasmissione”, sorprese ai concorrenti per allungare il brodo e grande spazio (come non mai) agli eliminati in studio. Alessia Marcuzzi è costretta a tornare sul “canna gate”, pur non avendone granché voglia, dopo le pressioni ricevute da Striscia la notizia che continua a indagare sulle accuse che Eva Henger ha rivolto a Francesco Monte nelle settimane scorse.

“Ho ascoltato gli audio di Striscia. Ci sono testimonianze contrastanti – ha detto la Marcuzzi -. Striscia mi ha chiesto di prendere una posizione e io l’ho giurato: io sono fermamente contraria all’uso delle droghe. Detto questo, le prove tangibili che chiediamo alla nostra produzione per adesso non sono visive. Chiedo agli amici di Striscia di continuare le loro indagini perché le prove sono necessarie per andare avanti, anche noi vogliamo fare chiarezza su certe cose. Ma qui non siamo un tribunale perché queste persone si devono poter difendere nelle sedi opportune e questa è una trasmissione di intrattenimento dove si è sempre parlato di altro. Questo è un tema delicato e in accordo con Mediaset e Magnolia avevamo deciso di tenere i toni morbidi per non creare un caso incredibile”. “Questa è L’Isola, non è Un giorno in pretura”, ha ironizzato Mara Venier.

A metà puntata, però, si è tornati sull’argomento con i concorrenti eliminati in studio. Cecilia Capriotti ha fatto sapere: “Non avrei denunciato il fatto: non è nel mio stile, non mi interessa e non ho fatto caso a niente. Lì eravamo tutti fumatori”. Anche Craig Warwick e Nadia Rinaldi sostengono di non aver visto la droga in Honduras, mentre Eva Henger continua a sostenere la sua tesi accusatoria. “Non ho capito quale sia lo scopo di Eva”, ha stuzzicato Daniele Bossari. “A me interessa solo la verità”, ha risposto l’ex pornoattrice. L’argomento viene trattato di nuovo con omertà e il processo stavolta è nei confronti della Henger.

Al netto del “canna gate”, la puntata è apparsa spenta e senza grandi guizzi. Si è salvata solo grazie a una trashissima prova di ipnosi orchestrata da Giucas Casella ai danni di Francesca Cipriani (che si è dovuta buttare di nuovo dall’elicottero pur di vincere una pizza). I due hanno recitato manco fossero attori della serie The Lady di Lory Del Santo, ma perlomeno ci hanno strappato una risata. Poco dopo, però, anche Casella – come già successo con Francesco Monte, Craig Warwick e Chiara Nasti – ha dovuto lasciare l’Isola a causa di una piccola contusione a una costola. Il paragnosta, però, ha espresso la sua contrarietà: “Io sto bene qui. Se torno mi intossico di nuovo con lo stress, il fumo, … Non ho più dolore, sono in forma, qui mi sento come un leone. Non voglio tornare in Italia”. In realtà si tratta di una sospensione, perché dopo aver fatto le lastre a Milano potrebbe tornare in Honduras.

Il reality di Canale 5, insomma, ha perso per strada tutti i suoi concorrenti più forti e le dinamiche – che sono il pane quotidiano per questo genere televisivo – latitano sempre più. E anche quando si vedono all’orizzonte vengono subito smorzate, come successo con la lite fra Rosa Perotta e Alessia Mancini conclusasi con un nulla di fatto (“Ci siamo chiarite”, hanno abbassato i toni le due). La speranza è che dalla prossima puntata entri in gioco qualche nuovo concorrente, altrimenti la noia regnerà imperante.

Ah, per dovere di cronaca: Filippo Nardi è l’eliminato con il 66% dei voti nonostante abbia dimostrato tutta la sua sensibilità con una bellissima lettera indirizzata all’ex compagna e al figlio; Simone Barbato è il mejor della settimana e ha deciso di portare Elena Morali sull’Isla Bonita; Paola Di Benedetto è la pejor della settimana e dovrà stare legata con Bianca Atzei per tutta la settimana; Franco Terlizzi, Nino Formicola e Paola sono in nomination. Stefano De Martino c’è ma non si vede.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Gnocchi a DiMartedì: “Berlusconi non ha ancora indicato candidato premier, non riescono a trovarne uno incensurato”

next
Articolo Successivo

Uomini e Donne, Nilufar si sfoga dopo insulti choc ricevuti in rete: “Mi hanno detto che sono lurida. Piango per me e per le donne che scrivono queste cose”

next