Il gip di Roma ha disposto una perizia psichiatrica per Igor Trotta, l’uomo di 47 anni che il 26 gennaio ha spinto sotto un convoglio in transito della metro, a Roma, Micaela Castro Pizarro, badante peruviana causandole l’amputazione di una mano. Trotta, difeso dall’avvocato Maurizio Scuderi, è attualmente detenuto nel centro clinico del carcere di Rebibbia. L’accertamento medico era stato chiesto dal pm Alberto Pioletti, titolare del fascicolo nel quale si ipotizza il reato di tentato omicidio. Il giudice Vilma Passamonti ha affidato la perizia al professore Stefano Ferracuti che ha 45 giorni di tempo per svolgere la perizia. I risultati saranno illustrati in una udienza davanti al gup fissata per il 21 marzo prossimo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

San Ferdinando, troupe di La7 aggredita con martello e sassate mentre filmava la tendopoli

prev
Articolo Successivo

“Pulcini maltrattati e tritati vivi”. Dentro l’incubatoio dove nascono i polli da carne: la videoinchiesta di Essere animali

next