Ha ucciso a colpi di mannaia la compagna e ha ferito gravemente alla testa un bambino di tre anni, che è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale. Il duplice omicidio è avvenuto mercoledì mattina intorno alle 10 nell’appartamento di una coppia cinese, in via Fatebenefratelli, a Cremona. Dalle prime ricostruzioni, l’uomo, di 51 anni, avrebbe colpito la donna dopo una violenta lite. Il bimbo, figlio di un’amica, è stato trovato agonizzante accanto al corpo senza vita della donna, di 46 anni.

La coppia abita nel quartiere Zaist, alla periferia della città lombarda. Quando gli agenti chiamati dai vicini sonno entrati in casa hanno visto l’uomo che ancora impugnava la mannaia e il cadavere della compagna a terra: è stato ammanettato e portato in carcere. Il piccolo è stato trasportato in condizioni disperate all’ospedale Maggiore di Cremona, dove poi è deceduto.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, agguato nella notte, ucciso 39enne: possibile regolamento di conti

prev
Articolo Successivo

Finti poliziotti ricattavano autori di annunci sessuali: 16 arresti. L’indagine dopo il suicidio di una delle vittime

next