La notte di Natale erano stati costretti a lasciare il lavoro a metà; il giorno seguente sono tornati per finirlo, ma sono stati arrestati dalla polizia di Ragusa avvertita dai titolari di un supermercato. Sono così finiti in manette padre e figlio, di 61 e 27 anni, che hanno portato via 30 mila euro custoditi nella cassa continua. I ladri avevano fatto un primo tentativo riuscendo ad aprire uno sportello ma non la cassaforte. Nella loro abitazione, a San Giovanni Gemini (Agrigento), i poliziotti hanno trovato un laboratorio di chiavi e alcune micro-videocamere, probabilmente utilizzate per filmare l’inserimento dei codici di sicurezza delle casseforti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

G8 di Genova, promosso a questore il poliziotto che accusò i no-global di aver ucciso Carlo Giuliani

next
Articolo Successivo

Reggio Calabria, abbandoni i rifiuti? Finisci su Facebook. Il sindaco: “Ecco i lordazzi. Godetevi lo spettacolo”

next