Irene è il nuovo volto dell’Associazione Coscioni e della battaglia per l’eutanasia, insieme al marito Andrea. “È morta il 24 Agosto scorso tra grandi sofferenze, due giorni dopo aver concluso le procedure per ottenere l’aiuto medico alla morte volontaria in Svizzera ma senza riuscire a raggiungerla, consumata a 30 anni da un adenocarcinoma polmonare diagnosticato 2 anni prima al quarto stadio. Una malattia che non ha impedito nell’ultimo biennio a lei e al marito Andrea di essere felici, viaggiare, adottare un cane, sposarsi”