Tre porta sigarette, tre diari, uno spartito musicale e due paia di occhiali in metallo. Questi alcuni dei reperti di John Lennon e recuperati dalla polizia di Berlino. Gli oggetti, oltre 100 articoli, erano stati rubati nel 2006 dall’appartamento a New York di Yoko Ono, vedova del cantante. Ad informare le forze dell’ordine era stato un amministratore fallimentare di una casa d’aste che aveva notato i reperti la scorsa estate. La polizia ha fatto irruzione in casa di uno dei banditori e ha sequestrato tutto il materiale. Un uomo di 58 anni è stato arrestato e dovrà rispondere dell’accusa di frode e ricettazione. Una seconda persona vive in Turchia e non è ancora stata trovata. Soddisfatto il portavoce della polizia tedesca Winfrid Wenzel: “È un gran successo per il mondo della musica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antonio Ricci: “Fabio Fazio? Gli consiglio di cambiare rete e di tornare su RaiTre”

next
Articolo Successivo

John Lasseter, boss di Disney e Pixar lascia dopo caso molestie sessuali. “Chiedo scusa”

next