“Non è accettabile che chi sta facendo il suo lavoro sia oggetto di un’aggressione così pesante da parte di un’esponente di una famiglia che da tempo è all’attenzione della magistratura e delle forze di polizia perché rappresenta in quel territorio una forza di intimidazione con metodi mafiosi molto preoccupanti”. La presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosi Bindi interviene sull’episodio avvenuto a Ostia dove Roberto Spada, fratello di Carmine “Romoletto”, ha aggredito il giornalista di “Nemo” Daniele Piervincenzi e il cameraman Edoardo Anselmi che stavano realizzando un servizio sulle elezioni. In attesa del ballottaggio, “siamo sicuri – aggiunge la Bindi – che il ministero degli Interni assicurerà che tutto si svolga nella regolarità e che vengano protetti tutti gli attori come, in questa circostanza, l’informazione e le forze politiche”. “A Ostia – conclude la presidente della Commissione antimafia – ha votato un terzo degli abitanti e questo è un segnale della distanza dalle istituzione. È necessario fare una riflessione. C’e una degenerazione in atto nei rapporti politici e con i cittadini”. E sull’appoggio del clan Spada a Casapound: “È chiaro che deve essere fatta un’analisi del voto. Non mancheranno le inchieste nel caso in cui si fossero verificati voti di scambio. Andrà verificato. È comunque grave che tutto questo stia succedendo in una realtà che non è semplicemente un quartiere di Roma. Una realtà dove ci sono le mafie”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stupro Bologna, don Lorenzo Guidotti: “Tesoro mi dispiace ma te la sei cercata”. Poi le scuse: “Ho sbagliato, mi dispiace”

next
Articolo Successivo

Siena, proiettile e minacce a pm che indagò su morte David Rossi. Prefetto: “Misure protezione”

next