Si trovava in un ristorante sul lungomare di Marotta di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, quando è stata colpita da una crisi epilettica generalizzata durata pochi minuti. “Al marito, recatosi alla cassa per pagare le pizze che non avevano fatto in tempo a consumare, la ristoratrice avrebbe detto che persone come loro sarebbe meglio se ordinassero e mangiassero la pizza a casa, rimproverandolo di aver spaventato la clientela. In realtà, nessun allarme si era creato nel ristorante in occasione dell’episodio e anzi, un paio di persone si erano avvicinate alla coppia offrendo il loro aiuto per soccorrerla”: questa la nota della Federazione Italiana Epilessie (Fie) che fa notare come non si tratti di un caso isolato.

“Numerosi altri casi sono stati segnalati alla Fie – evidenzia Rosa Cervellione, presidente della FIE – una ragazza che ha avuto una crisi mentre era alla fermata dell’autobus, non ha ricevuto soccorso dai passanti ai quali ha chiesto aiuto; diversi lavoratori, dopo avere avuto una crisi epilettica sul posto di lavoro, sono stati relegati a mansioni sempre più marginali, sino ad essere sospesi e poi licenziati; innumerevoli studenti, vengono sistematicamente esclusi dalla partecipazione alle gite scolastiche, con vari pretesti e un’unica verità: la scuola non intende farsi carico della gestione di uno studente con epilessia”. E l’elenco potrebbe essere ancora molto lungo.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Melania Trump incontra Justin Trudeau con un look maschile: per la first lady abito gessato e cravatta

next
Articolo Successivo

Asia Argento, le vecchie lettere su Weinstein scritte alla giornalista Daniela Fedi: “Quel ciccione schifoso è così potente che la passerebbe liscia”

next