La musica dice addio a Tom Petty, leggenda del classic-rock: il cantautore americano è morto a venti giorni dal suo 67esimo compleanno. La notizia è stata confermata dalla Cbs dopo le prime indiscrezioni diffuse da Tmz. Il giornale online aveva spiegato che Petty era stato trovato privo di sensi – forse a causa di un infarto – nella sua casa di Malibu e trasportato in ospedale dove era stato sottoposto a terapia intensiva. Solo lunedì scorso, all’Hollywood Bowl di Los Angeles, Petty aveva concluso il tour per festeggiare il 40esimo dal suo primo disco.

Petty è stato una specie di mito negli Stati Uniti ma era molto conosciuto anche nel resto del mondo, soprattutto tra gli anni Settanta e Ottanta, grazie al suo gruppo, gli Heartbreakers. Era stato anche tra i componenti dei Traveling Wilburys, il supergruppo che mise insieme Bob Dylan, Jeff Lynne, George Harrison e Roy Orbison.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hell’s Kitchen, da ora l’eliminazione si decide a duello. Ma gli orfani di Cracco se ne fregheranno: bastano solo i suoi “Veloce!”

next
Articolo Successivo

Francesco Guccini, “il mio ’68 fra politica e canzoni”. Il racconto del grande cantautore su FqMillenniuM in edicola

next