“Mi vogliono distruggere in questo modo, isolandomi. Ho denunciato il pizzo e oggi sono rimasto da solo con i miei figli. Ci sono molti vecchi clienti che appena mi vedono girano la faccia, non mi salutano più”. Salvatore Castelluccio è un parrucchiere di Napoli che nel 2015 ha denunciato i suoi estorsioni e li ha fatti arrestare. Da allora vive sotto scorta e in seguito alla denuncia ha perso la maggior parte dei suoi clienti. Salvatore non ce la fa più a mandare avanti la sua attività “Pianeta Donna”, in piazza Ecce Homo, nel centro storico della città partenopea. Vorrebbe aprire un’attività a Sorrento ma ci vogliono 50 mila euro. “Le banche mi chiudono la porta in faccia, sono un cattivo pagatore, ma se io non lavoro, come posso pagare i creditori? Non so a chi rivolgermi. L’unica nota positiva è che ho incontrato proprio in questi giorni delle persone oneste come me che hanno deciso di organizzare una raccolta fondi per darmi la possibilità di svolgere altrove la mia attività”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, “tentato stupro sulle scale del Campidoglio”. Turista belga salvata dall’intervento di tre vigili urbani

next
Articolo Successivo

Torino, 70enne muore dopo banchetto di nozze. Ipotesi cibo avariato: indagine

next