Dalla Trapani a Los angeles per esportare la propria arte. “Take my hand” il cortometraggio del siciliano Francesco Siro Brigiano ha vinto il festival “Los Angeles LA Film Awards“, nella categoria “Best Inspirational”. Alla base del corto c’è un racconto astratto ed autobiografico, con la ricerca di un linguaggio visionario personale e poetico.

“C’è stato un periodo nella mia vita in cui ho vissuto l’amore con tutto me stesso – ha commentato Siro Brigiano -. Vivere cambiamenti radicali e repentini, essere sopraffatto dalle emozioni, dalla bellezza e anche dalla cattiva sorte. Realizzare questo corto mi ha dato la possibilità tanto cercata, di una libertà creativa totale”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dunkirk, il mago Christopher Nolan firma il suo ennesimo capolavoro ‘cerebrale’

prev
Articolo Successivo

Cinedivertiamoci, miracolo a Ziano Piacentino

next