Tesori dei pirati e coccodrilli, sirene e tritoni, transatlantici e castelli fatati. Questo e molto altro sulla spiaggia di Coney Island, a New York, dove si è svolto il 27esimo concorso annuale di sculture di sabbia. Tra veri e propri capolavori e risultati meno perfetti ma comunque apprezzabili, in questa gallery il meglio di un’arte meno semplice di quanto possiate immaginare.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Belén Rodriguez, la sua versione dell’atterraggio di emergenza: “Ho temuto di essere rapita. Mai accesa sigaretta in volo”

prev
Articolo Successivo

Barbara Berlusconi, quarto figlio in arrivo per la primogenita di Silvio e Veronica Lario

next