“Ai tempi della campagna elettorale ho sognato che Berlusconi era mio padre, mi sono svegliato agitato perché in quel momento non era la persona per cui avrei votato. La sua discesa in campo mi preoccupava da cittadino, mi sembrava una cosa stranissima in questo paese. Oggi, in tanti, dicono che Berlusconi abbia cambiato l’Italia; in parte è vero, in parte no, ha semplicemente permesso a qualcosa che c’era e a tante persone di venire alla luce”. Così l’attore Stefano Accorsi a margine della conferenza stampa di presentazione della serie ‘1993‘ in onda dal 16 maggio su Sky Atlantic.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La7, il nuovo direttore sarà Andrea Salerno

prev
Articolo Successivo

L’Eurovision Song Contest e l’arena con migliaia di twittaroli assetati di trash. Il provincialismo tutto italiano che imbarazza

next