A Napoli, in occasione della festa dei lavoratori sfilano in piazza anche il lavoro nero, quello degli sfruttati, di chi è senza diritti e senza garanzie. E’ la sfilata dei fantasmi-lavoratoria nero” che hanno scelto di iniziare il loro corteo proprio dove si svolgeva la manifestazione dei sindacati. “Non esistiamo ma ci siamo – dice Matteo dell’ex OPG Je So Pazz – oggi in piazza c’è anche la voce di chi per lo Stato e per i datori di lavoro non esiste ma è indispensabile, gente che guadagna 3 euro all’ora, gente che non ha contratti, ferie, né malattie e sono quegli stessi giovani che ci portano la pizza nei locali, ci portano il caffè nei bar. Oggi questi ragazzi sono usciti alla luce del sole per chiedere diritti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primo Maggio, la memoria commossa di Serafino. Appello dell’ultimo sopravvissuto di Portella della Ginestra

next
Articolo Successivo

Sicilia, il treno Palermo – Agrigento sbaglia direzione e va verso Messina

next