Un tagliandino triangolare in alto a destra con scritto “pregnant” (incinta). È la nuova qualifica professionale di Summer Sebastian, una delle più importanti escort del rinomato Bunny Ranch di Carson City in Nevada. Il “catalogo” online parla chiaro: tra supermaggiorate di colore come Entice Love, fanciulline dai tratti orientali come Kiteh Kawasaki, bellezze franco indiane come Anita Bianchi, e la super tatuata Chanel, da pochi giorni è apparsa una delle novità che potrebbe far saltare il banco del già affollato casinò, pardon casino, nei dintorni di Las Vegas.

La bionda 30enne Summer Sebastian, da qualche tempo già dipendente di mister Dennis Hof, un mese fa ha scoperto di essere incinta del suo stagionato partner 70enne. Dopo qualche giorno di riflessione ecco la decisione: il lavoro continuerà nonostante la gravidanza. Oramai i mesi di gestazione sono arrivati a tre, quindi la pancia ancora non si nota, ma Summer, bellezza della Florida dove splende sempre il sole, ha deciso che la sua attività da prostituta d’alto bordo non si ferma.

“Compio un gesto simbolico per sostenere il diritto di una donna a scegliere di lavorare come prostituta durante la gravidanza. Spero sia un gesto che permetta in futuro alla prossima ragazza che vuole compiere la mia stessa scelta di avere più potere per farlo”, ha spiegato sul suo blog Summer. “Di due cose sono stata sicura fin dall’inizio della mia gravidanza: la prima è che avrei avuto bisogno di continuare a costruire la sicurezza finanziaria per la mia famiglia; la seconda era quella di continuare il mio percorso d’istruzione visto che mi mancano meno di quattro anni per laurearmi in patologia forense e diventare medico legale. Ad ogni modo, se per strada ti guardano già male perché fai la prostituta come lavoro, ed è un lavoro legale, immaginatevi quando si comincerà a vedere la pancia”.

Pronta ad esperienze bisex, sbarazzina ranchera con lazo, stivaloni e cappello da cowboy, Summer si presenta così sul sito web del Bunny Ranch, ancora nelle vesti “normali” di quando è arrivata qualche mese fa nel bordello del Nevada. Ma la sua trasformazione corporea si sta già manifestando e lei la vuole perfino sfruttare per mostrare quanto sia una stimolante novità per i suoi clienti. “Sono già ingrassata di quasi otto chili e l’“aggiunta” che offro renderà ancora più eccitante gli incontri con i miei clienti. Mancano poco meno di quindici giorni al mio prossimo appuntamento di lavoro al Bunny (le ragazze del Bunny lavorano solo su appuntamento e in determinati periodi dell’anno che si possono scoprire sul loro sito ndr), ma vi terrò aggiornati attraverso i miei canali social attraverso foto, video e post. Voglio condividere con tutti voi questa esperienza e questo meraviglioso regalo che la vita mi offre”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il punto G non esiste. E allora perché hanno inventato una bambola del sesso con il G-spot?

prev
Articolo Successivo

Sex Toys, i dildo sono uno dei oggetti più acquistati online: le novità? Dal goliardico ‘Clone-a-Willy” all’impegnativo The Rumpy

next