Addio alla donna più anziana del mondo. È morta Emma Morano, la donna più anziana al mondo. Aveva compiuto 117 anni lo scorso 29 novembre. Era la quinta persona più longeva di tutti i tempi; viveva ancora nella sua abitazione a Verbania, sul lago Maggiore, anche se da alcuni anni era seguita da una badante. La signora Emma era nata nel 1899 a Civiasco, nel Vercellese. Attorno a lei, c’erano le sue nipoti e la badante.

Sposata, poi presto vedova, ha perso l’unico figlio a pochi mesi dalla nascita. La sua una famiglia dove la ‘vecchiaia’ è di casa: la madre è venuta a mancare all’età di 91 anni, la sorella a 107 anni suonati. Emma non era mai stata a Roma e ha visto il mare solo una volta nella vita. Il suo segreto? “Mangio due uova al giorno. Prima ballavo, ma ora sono vecchia”, aveva detto in una intervista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amici 2017, Valerio Scanu sul caso Morgan-De Filippi: “Ma tutte queste leccate di c..o secondo voi, vi riserveranno un posto in paradiso? #JesuisMaria”

next
Articolo Successivo

Gianni Boncompagni, addio all’autore e regista tv: aveva 84 anni. Dai programmi in radio con Arbore alle canzoni per la Carrà

next